Recensione Film: “Il grande capo”

Il regista danese Lars Von Trier, in questo film surreale, ci mostra come può un uomo di pochi scrupoli far credere, per anni ai propri dipendenti, di essere a sua volta un dipendente sotto l’ala di “un grande capo” che fa il brutto e il cattivo tempo senza mai mostrarsi. In questo modo tutte le sue nefandezze, gli errori ed i debiti ricadono su questo misterioso quanto inesistente boss, liberandolo dalle conseguenze.
Questo fino a quando decide che, sempre per motivi non proprio limpidi ed eticamente morali, gli serve finalmente avere il grande capo sotto gli occhi di tutti.
A questo scopo assume un attore per impersonare il “padrone dell’azienda”. E qui mi fermo per non rovinare le sorprese.

Il film è strano e a tratti divertente, particolare e piuttosto stralunato, non manca di humour ed intelligenza, ma, personalmente non mi è piaciuto molto. Sarà per lo stile ed il ritmo… ma non amo Von Trier. Avevo provato a suo tempo con “Dancer in the dark” ma anche allora non ce l’ho fatta. E’ troppo distante dal mio gusto personale.

E per questo ovviamente che il mio voto rispecchia un tipo di fare cinema che non amo molto, ammettendone quindi la parzialità.

Voto: 5.5 (Noiosetto).

Ciao, J

Un commento su “Recensione Film: “Il grande capo”

  1. Pingback: RECENSIONI FILM | Aurora Boreale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.