Recensione Film : “Beowulf”

Film di Robert Zemeckis del 2007 su sceneggiatura di Neil Gaiman e Roger Avary interamente in 3D come il precedente esperimento del regista in “Polar Express”. Anche qui i personaggi ricreati al computer seguono le fattezze di attori reali: Anthony Hopkins, John Malkovich, Robin Wright Penn, Ray Winstone e Angelina Jolie.

Il film segue le gesta di Beowulf, guerriero giunto sulel coste della Danimarca del 500 d.C. per sconfiggere il demone Grendel che infesta le terre del Re Hrothgar. Il nostro eroe riuscirà nell’impresa divenendo a sua volta re ma, celando un terribile segreto che ha già portato la maledizione sul regno precedente e su quello attuale.

La leggenda di Beowulf era già stata trattata (e mi era piaciuta di più) nel “Tredicesimo guerriero” (1999) di John “Die Hard” McTiernan interpretato tra gli altri da Antonio Banderas.

Qui al solito stupisce l’eleganza dei riflessi, dell’acqua, del fuoco e dell’ambientazione in generale ed anche la verosimiglianza dei visi riconoscibilissimi degli attori (nonchè il corpo dorato praticamente nudo di Angelina Jolie che sorge dalle acque ^__^) ma, in alcuni punti il 3d sembra realizzato in maniera poco curata: vedi certe posizioni innaturali del corpo, il sempre vacuo sguardo che è il difetto della arte digitale applicata all’anatomia umana (manca l’anima negli occhi dell’uomo vero), la corsa rigida degli uomini e dei cavalli.

In sostanza un film discreto sia per la storia che per la resa grafica ma non mi ha soddisfatto al 100%.

Voto: 6
Ciao, J

Annunci

Un commento su “Recensione Film : “Beowulf”

  1. Pingback: RECENSIONI FILM | Aurora Boreale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...