Recensione Film: Baciami ancora

Film del 2009 diretto da Gabriele Muccino ed interpretato da Stefano Accorsi (Carlo), Vittoria Puccini (Giulia), Pierfancesco Favino (Marco), Giorgio Pasotti (Adriano), Claudio Santamaria (Paolo), Marco Cocci (Alberto), Sabrina Impacciatore (Livia) e Daniela Piazza (Veronica).

Dieci anni dopo “L’ultimo bacio” ritroviamo i protagonisti invecchiati ognuno con problematiche più o meno nuove: Carlo – quarantenne che vola di fiore in fiore e Giulia (precedentemente interpretata da Giovanna Mezzogiorno) con un nuovo compagno sono ormai quasi divorziati. Li unisce solo l’amore per la figlia Sveva.

Marco e Veronica sono in crisi perché non riescono ad avere un figlio.
Adriano è tornato dal lungo viaggio intrapreso con Paolo e Alberto (e dopo una detenzione di 2 anni per spaccio di droga)  ma la ex-moglie Livia non gli vuole far conoscere il figlio (Matteo) cresciuto da sola.
Paolo convive con gli psico-farmaci e sta tentando una vita normale con Livia.
Alberto continua la vita da scapolo dalle mille avventure sempre con il sogno di fuggire lontano per  rifarsi una vita.
Il ritorno di Adriano, che vuole incontrare il figlio abbandonato è l’innesco per il gruppo di amici di ritrovarsi e di mostrarci dove la vita li ha portati.

Personalmente ho trovato il film forzato. Sembra che i protagonisti siamo rimasti fermi a dieci anni prima e che la maturità sia sopraggiunta solo per Adriano, conscio dei propri errori e della possibilità di iniziare una nuova vita solo accettando le proprie colpe, senza giustificazioni.

Alberto rappresenta l’eterno Peter Pan e Muccino lo relega in una parte minuscola nel racconto, poteva anche farci credere che fosse rimasto all’estero a seguire i propri sogni senza mostrarcelo…

Paolo è un auto-distruttivo che non ha sviluppato una propria personalità e davanti alle difficoltà della vita si nasconde dietro le pasticche e solo una scelta drastica (non la migliore) gli cambierà il destino.

La storia di Carlo e Giulia mi sembra ridicola per come si risolve: assurda quanto banale.
A mio avviso la potenzialità del film poteva risiedere nell’unica evoluzione verosimile (la mancata gravidanza di Veronica e l’incapacità di Marco di ammettere di essere un uomo anche se con problemi di fecondità)… E seppur Favino sia molto bravo, anche questa sottotrama è semplicistica, per non parlare dell’amante di Veronica che viene illustrato senza sfumature: perfetto o ignobile.

In sostanza un film un po’ opprimente: non vedevo l’ora dei titoli di coda.

Sarebbe stato davvero meglio che “quel bacio” rimanesse davvero l’ultimo.

Voto: 5 Minestra riscaldata

Ciao, J

Annunci

Un commento su “Recensione Film: Baciami ancora

  1. Pingback: RECENSIONI FILM | Aurora Boreale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...