Recensione Film: Il mio nome è Khan

Film del 2010 diretto da Karan Johar interpretato da Shah Rukh Khan (Rizwan Khan) e Kajol (Mandira)

Rizwan Khan è un ragazzo musulmano, cresciuto con la madre alla periferia di Mumbai in India, affetto dalla sindrome di Asperger .
Khan divenuto adulto raggiunge il fratello a San Francisco dove incontra Mandira, una ragazza madre di religione indù, di cui si innamora e con cui si sposa. La loro vita sembra perfetta fino al tragico 11 settembre 2001, momento in cui in America ogni musulmano si ritrova vittima di pregiudizi razziali e odio per l’attacco terroristico. Mandira in un accesso d’ira chiede al marito di andarsene e di tornare a casa solo quando avrà detto al Presidente degli Stati Uniti che lui “si chiama Khan e non è un terrorista”. Khan prende alla lettera le parole della moglie…

Bel film da mostrare ai bambini per far capire che il mondo non è diviso tra cristiani, ebrei, musulmani, buddisti,neri, bianchi, rossi o gialli ma semplicemente tra persone buone e persone cattive, come spiega semplicemente con un esempio la madre a Khan bambino.

La storia grazie a questo adulto rimasto psicologicamente bambino si può permettere di aprire gli occhi proprio grazie alla semplicità di questa condizione, scevra da ogni pregiudizio morale, etico, etnico o religioso che accompagna la vita adulta.

E’ un film drammatico che non giudica ma che contiene un messaggio di pace. Da vedere.

Voto: 8 Da non perdere

Un commento su “Recensione Film: Il mio nome è Khan

  1. Pingback: RECENSIONI FILM | Aurora Boreale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.