Recensione: Le idi di Marzo

Film del 2011 diretto da George Clooney con Ryan Gosling, George Clooney, Evan Rachel Wood, Philip Seymour Hoffman, Paul Giamatti, Marisa Tomei
Genere: Drammatico
Trama: Steven Myers (Gosling) è addetto stampa nello staff guidato da Paul Zara (Hoffman) durante la campagna elettorale del Governatore Morris (Clooney) durante le primarie democratiche decisive per decidere il candidato alle presidenziali americane.
Morris pare in testa nei sondaggi in Ohio ma trame del candidato Pullman scombinano le carte in tavola, innescando una serie di eventi che coinvolgono lo staff di Morris fino agli stagisti rivelando doppi giochi, accordi, ricatti , relazioni extra-coniugali, tradimenti e lotte senza scrupoli. Si rivela quanto gli ideali si perdano con i compromessi e le mire personali.

Commento: Questo è il terzo o quarto film diretto da Clooney che io abbia visto e per tutti ho sempre la stessa sensazione a visione ultimata. Storia interessante, attori molto bravi, regia perfetta, ritmo piuttosto “rilassato” e, purtroppo, potenza inespressa.
Il film macina macina ma non decolla mai. Il finale è realistico o quantomeno verosimile ma avrei preferito una deriva verso l’azione o il thriller con qualche slancio un po’ più movimentato. Probabilmente è la mia attesa che va disillusa ma il film, seppur lento, non è comunque male.

Voto: 7 Coitus interruptus

Annunci

Un commento su “Recensione: Le idi di Marzo

  1. Pingback: RECENSIONI FILM | Aurora Boreale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...