Recensione Libri: “Tre atti e due tempi” di Giorgio Faletti

Libro del 2011, edito da Einaudi.
Trama tratta direttamente dal sito Einaudi: «Io mi chiamo Silvano ma la provincia è sempre pronta a trovare un soprannome. E da Silvano a Silver la strada è breve».
Con la sua voce dimessa e magnetica, sottolineata da una nota sulfurea e intrisa di umorismo amaro, il protagonista ci porta dentro una storia che, lette le prime righe, non riusciamo piú ad abbandonare.
Con Tre atti e due tempi Giorgio Faletti ci consegna un romanzo perfetto come una partitura musicale e teso come un thriller, che toglie il fiato con il susseguirsi dei colpi di scena mentre ad ogni pagina i personaggi acquistano umanità e verità.
Un romanzo che stringe in unità fili diversi: la corruzione del calcio e della società, la mancanza di futuro per chi è giovane, la responsabilità individuale, la qualità dell’amore e dei sentimenti in ogni momento della vita, il conflitto tra genitori e figli. E intanto, davanti ai nostri occhi, si disegnano i tratti affaticati e sorridenti di un personaggio indimenticabile. Silver, l’antieroe in cui tutti ci riconosciamo e di cui tutti abbiamo bisogno.

Commento: Stavolta Faletti non ci porta in un mondo di omicidi o eventi sovrannaturali ma in una storia di redenzione (calcio scommesse, argomento davvero attuale) e rapporto tormentato padre-figlio. La cronaca di una partita truccata e gli eventi che portano il nostro protagonista a tentare di riportare sulla retta via il figlio centravanti sono, a mio avviso, secondari rispetto al tema dei rimorsi e dei rimpianti che possono fungere da leva per la salvezza di un uomo.
In particolare poi, ho apprezzato lo stile di Faletti e soprattutto il modo in cui scrive certe frasi che “semplicemente” dicono tutti arrivando alla meta senza tanti giri di parole (e contemporaneamente al cuore del lettore). Faletti è davvero bravo con la lingua italiana. Un libro scorrevole, piuttosto “breve” e avvincente quanto basta, anche se, ribadisco che qui conta più il percorso della narrazione e il modo in cui è scritto rispetto all’evolversi della vicenda e al finale.

Voto: 7.5 Anche per chi non ama il calcio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...