Recensione Film: L’era glaciale 4 – Continenti alla deriva

Film del 2012
Diretto da Steve Martino e Mike Thurmeier
Genere: Cartone 3D

Trama: La vita dei nostri pare tranquilla ma nell’incipit assurdo e divertente, Scrat ne combina una enorme: tentando di piantare la solita ghianda provoca la deriva dei continenti! Lo scombussolamento geologico separa Manny insieme con Diego, Sid e sua nonnina dalla famiglia del mammuth. Nel girovagare per gli oceani incontrano un temibile orango pirata a nome Sbudella. Riusciranno i nostri eroi a ricongiungersi con i propri cari?

Commento: Anche se la storia non aggiunge nulla di nuovo ai capitoli precedenti oltre a qualche personaggio, devo dire che è comunque ancora un film spassoso. Sid (e la nonnina) sono esilaranti, Scrat è ormai un cult e c’è una scena che mi ha fatto sbellicare (dura appena 5 secondi ma è bellissima…) con i due opossum che spiegano perché non li spaventa tutto quello che succede…questa scena vale da solo il prezzo del biglietto!
Un bel quarto capitolo che non delude ed è ancora divertente, pur rimanendo un gradino sotto ai precedenti in quanto la storia pecca di originalità.

Voto: 7 Anche i bradipi hanno il loro “perché”

Annunci

Un commento su “Recensione Film: L’era glaciale 4 – Continenti alla deriva

  1. Pingback: RECENSIONI FILM | Aurora Boreale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...