Recensione Film: La regola del sospetto

Film del 2003
Genere: Azione / Thriller / Spionaggio
Diretto da Roger Donaldson
Con:
Al Pacino: Walter Burke
Colin Farrell: James Douglas Clayton
Bridget Moynahan: Layla Moore

Trama parzialmente tratta da Wikipedia: James Clayton, giovane genio dell’informatica, viene notato dal reclutatore della CIA Walter Burke, che lo convince ad entrare a far parte dell’Agenzia. Durante i duri mesi di addestramento passati in un luogo isolato, che gli appartenenti all’organizzazione chiamano “la Fattoria”, James imparerà due fondamentali regole del mestiere, ossia “niente è ciò che sembra” e “non fidarsi di nessuno”, dimostrando di essere uno dei migliori aspiranti al posto di agente segreto, almeno secondo le necessità di Walter Burke

Commento: Qual è la verità? Quella che vediamo? Quella che ci dicono al tg, sui giornali, su internet? Un film che mostra le sottili complicazioni di una realtà non sempre delineata e sulla deriva del potere di chi sa e non deve far sapere. Bravi sia Pacino che Farrell anche se, personalmente, ho trovato molti passaggi prevedibili. Discreto
Voto: 7 Non fidatevi nemmeno della mia recensione

Ah però... 6.5 -7.5

Annunci

Un commento su “Recensione Film: La regola del sospetto

  1. Pingback: RECENSIONI FILM | Aurora Boreale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...