Recensione Film: L’ uomo d’acciaio

Recensione Film: L’Uomo d’acciaio
Film del 2013
Diretto da Zack Snyder
Genere: Fantastico
Con:
Henry Cavill: Kal-EI/Clark Kent/Superman
Amy Adams: Lois Lane
Russell Crowe: Jor-El
Kevin Costner: Jonathan Kent
Diane Lane: Martha Kent
Michael Shannon: Generale Zod
Ayelet Zurer: Lara Lor-Van
Laurence Fishburne: Perry White
Trama parzialmente tratta da Wikipedia : Il pianeta Krypton sta per andare incontro alla sua imminente fine a causa del nucleo instabile, dovuto allo spreco di risorse naturali da parte dei kryptoniani. Lo scienziato Jor-El cerca di avvertire l’alto consiglio kryptoniano del pericolo, ma la riunione viene interrotta dal colpo di stato tentato dal Generale Zod, leader militare e fervido patriota di Krypton che è convinto di poter salvare il pianeta dalla rovina grazie ai codici genetici della stirpe kryptoniana. Consci che la popolazione artificiale di Krypton abbia deturpato la civiltà del pianeta, Jor-El e sua moglie Lara Lor-Van infondono i codici nel corpo del loro figlio neonato Kal-El, l’unico bambino kryptoniano nato naturalmente in secoli, e lo spediscono sulla Terra all’interno di una navetta spaziale. Zod arriva poco dopo il lancio e colto dall’ira di aver perso di codici, uccide Jor-El per poi però venir arrestato e imprigionato nella Zona fantasma insieme ai suoi complici. Poco dopo, Krypton esplode.

Commento: Storia riveduta e corretta – per adeguarla ai nostri tempi – delle origini di Superman che ha il proprio aspetto migliore proprio nello script. Di contro il lato debole (almeno per me) è sempre nella fase dei combattimenti e dello scontro con la nemesi del supereoe: troppe esplosioni e distruzioni e viene lasciato poco al lato narrativo più intrigante delle origini (e forse della gioventù) del nostro eroe. Bello il nuovo costume e l’approccio con Lois Lane (che finalmente rende credibile l’identità come Clark Kent al Daily Planet… ora non servono un paio di occhiali per rendere irriconoscibile il supereroe). In sostanza un film godibile fino a ¾ e poi si riduce (purtroppo) a “bang”, “boom” e “swish” fino al termine. (Ok è tratto da un fumetto e può essere una scusante).

Voto: 7 Questo è un lavoro per Superman!

Ah però... 6.5 -7.5

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.