500.000!


Solo un post per dire che il 28 Novembre 2010 il blog ha toccato quota 500.000 visite! 🙂

Certo il risultato è frutto di 4 anni e quasi 2 mesi di vita (dal 2 Ottobre 2006)…una media di circa 10.000 visite al mese quindi niente di paranormale, però sono comunque contento.

Ecco qualche numero:

Visite: 500.000 (da 173 paesi nel mondo*) (* dato parziale perchè la statistica in tal senso parte dal 27 Giugno 2008)
70% di visite dall Italia, 13% dagli Stati Uniti, il resto a scendere…

Media mensile : 10.000 visite

Articoli: 315 di cui

Recensioni Film: 193
Recensioni Libri:24

Commenti: 364

Pinup pubblicate: 124

Commenti Spam bloccati: 5.685

Categorie: 13

Tag: 1.454

Giorno con più visite: 14 Marzo 2010 (6.057)

Maggior numero di click su: Foto di Elisabetta Canalis (5.571 click) nella pagina più vista, ovviamente, l’Archivio Pinup (186.023)

Termine maggiormente ricercato : Juliana Moreira (23.821)

10 articoli più letti (escluse le pinup!):

Home page 40.535
Avatar Simpson : Crea un giallo a tua immagine 15.662
Recensione Libri : “Mille splendidi soli” di Khaled Hosseini 14.796
Disdetta a Sky 13.658
Recensione Libri : “Il cacciatore di aquiloni” di Khaled Hosseini 10.794
Incubi e deliri di Stephen King su Fox 8.766
Telecom Alice Flat e 187: delirio… 8.540
Spagna 8.134
Norvegia 7.191
Son tornato dalla Norvegia – Appunto per la Hertz. 5.307

Ecco la mappa dei visitatori…

auroraboreale.wordpress.com's visitorsChiudo il post semplicemente ringraziando tutti quelli che hanno visitato, letto, commentato, insultato, schifato o apprezzato ciò che pubblico.
Buona continuazione! E toccando ferro (e altro) : via, verso altre 500.000 visite! 🙂

Ciao a tutti, J

Annunci

Recensione Giochi : Wii Music


wii_musicPremetto che il software mi è stato prestato da un’amica (grazie, Flavia) e quindi l’ho potuto utilizzare per un tempo limitato e di conseguenza questa recensione è il frutto parziale della prova.
Wii Music è un ibrido tra il suonare, il saper riconoscere le note, gli accordi (avere “orecchio”, in sostanza) ed un gioco.
Subito si viene accolti da uno strambo –  e un po’ impiccione – personaggio a nome Domisol che ci spiega “cosa fare” e soprattutto “come suonare”.

L’utente può scegliere se “suonare” da subito in solitario o con gruppo d’accompagnamento, partecipare ad una sorta di scampanellio ritmico su melodie via via più complesse, dirigere un’orchestra o partecipare ad un quiz strettamente legato alla propria sensibilità uditiva.

Il punto forte di Wii Music è oggettivamente legato alla possibilità di suonare circa 50 strumenti avendo a disposizione Wii remote, nunchuk ed eventualmente la Wii Fit Balance Board (per esempio con la batteria).
In pratica i due comandi simulano a seconda dell’oggetto che manipoliamo uno strumento a fiato, a corde, a percussione.
In realtà  (e per chi sa davvero suonare ritengo sia un po’ troppo “arcade” e frustrante) pigiando i tasti o muovendo nell’aria i due telecomandi riusciamo a far suonare trombe, vibrafoni, chitarre, pianoforti e quant’altro ma, non decidiamo assolutamente l’armonia che si “automatizza” seguendo il nostro ritmo e l’unica nostra chance è variare il volume, il ritmo o la durata delle note.

Faccio un esempio: io non so assolutamente suonare la tromba.
Prendo il Wii Remote e parto con la mia performance: in pratica suono i 2 tasti sul telecomando tenendolo davanti alla bocca.
Man mano che vado avanti provo ad accelerare e rallentare o ad allungare le note. Il risultato è una notevole melodia a cui si aggiungono l’accompagnamento di un pianoforte, di una batteria e di una chitarra.
E non è davvero male, anzi!
Olteretutto è pure divertente… non lo nego, forse è il più intrigante dei giochi Wii Music. Però non lo definirei di certo “suonare”.

Il gioco a quiz ci sottopone varie prove di ascolto note (capire qual’è la più alta/bassa/stonata), replicare un accordo e posizionare delle note su un pentagramma per copiare la melodia appena ascoltata (ma solo nel tempo, non nel tono). Abbastanza divertente.

La direzione d’orchestra è uno smanettare di telecomando e onestamente non ho capito bene come fare per dare il tempo correttamente alla mia orchestra.

“Le campanelle” ci mette di fronte ad una musica in cui noi (insieme ad altri 3 Mii) dobbiamo andare a tempo e scampanellare quando sullo schermo scorrono i nostri colori, corrispondenti alle campanelle che dobbiamo suonare. Qui si ride perchè si sbaglia facilmente…

C’è poi anche la possibilità di salvare le proprie performances con uno strumento e poi aggiungere altri strumenti (anche questi suonati da noi) come fossero multitracce.

In conclusione: un gioco abbastanza “carino” che proprio per l’ibridazione con la musica non raccoglie il mio entusiasmo: non è sufficientemente divertente da giocare a lungo, non è un programma per suonare. Anche se strimpellare furiosamente la chitarra dà i suoi risultati! 🙂

Voto: 6 (solo per l’innovativo controllo degli strumenti)

Ciao, J


Recensione Giochi : Wii Fit


Innanzitutto chiariamo : Wii Fit è l’insieme del software e dell’hardware che in realtà si chiama Balance Board (Tavola d’Equilibrio) e non è esattamente un “gioco”.
Per comodità definiamo Wii Fit questo incredibile controller (non è un game in sè, infatti) che Nintendo ha saputo sviluppare sorprendendo ancora una volta il mercato delle console dei giocatori di tutto il globo.

Se ogni console ha il suo gamepad o joystick o eventualmente controller manuali, la Wii è stata la prima console ad interpretare un nuovo tipo di approccio al videogioco: la sensazione del movimento legata alla vita reale e al preciso gesto dell’uomo trasposta grazie al telecomando (Wii Remote che diventa racchetta, mazza, pistola, spada, volante),al suo fratellino minore agganciabile (Nunchuck) ed ora con la Wii Fit che ci dà la possibilità di usare tutto il nostro corpo per gestire i movimenti sullo schermo tv.

Chissà quale sarà il passo successivo di Nintendo: scommetto che a breve useremo anche qualche aggeggio sulla testa per muovere oggetti con lo spostamento del nostro campo visivo (magari come il casco del pilota in “Firefox Volpe di Fuoco”, no, non il browser, parlo del film con Clint Eastwood! ^__^)

Comunque, ritornando in tema Wii Fit ecco la mia recensione: all’interno della famosa scatola rettangolare troviamo la Balance Board, 4 pile, il manuale, il cd Wii Fit. Ci avvisa il packaging del peso massimo sopportato dal prodotto: 150kg.
Inserite le batterie occorre inserire il cd Wii Fit, avviarlo e sincronizzare la board con la Wii (come sii fa appunto con gli altri controller Wii). E’ wireless, chiaramente.
A questo punto inizia il divertimento!
Ci viene chiesto di creare i profili che corrispondono poi ai nostri alter ego Mii già presenti nella console.
Ci vengono richiesti altezza ed età, si sale “a bordo” e una vocina “divertente” ci avvisa del calcolo del nostro baricentro.
In pratica ci viene mostrato se la nostra postura a riposo in posizione eretta è centrata o tendiamo a pesare su una delle due gambe. Poichè la Board ha dei sensori vengono calcolati peso, l’indice di massa corporea e l’eta Wii Fit che si basa su esercizi di base di bilanciamento dell’equilibrio.

Non  spaventatevi se al primo test avrete un pessimo risultato. Io ho avuto 6 anni in più della mia età reale ma c’è chi ha fatto “di peggio” e ciò mi consola 🙂 eh eh eh.

Dopo aver valutato il nostro stato (io sono in peso-forma, pare) ci viene comunque chiesto se abbiamo un obiettivo (dimagrire, ingrassare o mantenere peso attuale) e in quanto tempo pensiamo di ottenere il risultato. Ora vedrò se gli esercizi mi verranno proposti in base alla mia richiesta, come se avessi una “scheda personale” di allenamento.

A questo punto scegliamo il nostro personal trainer: maschio o femmina entrambi ci guidano a seguire gli esercizi mostrandoci come un reale allenatore quale movimenti fare seguendo anche la corretta respirazione.

In più ci viene presentato una sorta di maialino digitale che rappresenta il nostro salvadanaio personale: più esercizi superiamo e più tempo e nuovi esercizi/giochi vengono resi disponibili al player.

Esistono quattro categorie: 1) Esercizi Yoga, 2) Esercizi Muscolari, 3) Esercizi Aerobici e 4) Esercizi di Equilibrio.

Nella prima categoria abbiamo 4 esercizi “sbloccati” che rappresentano la base dello yoga (respirazione, mezzaluna, guerriero e albero). In pratica dobbiamo ripetere ciò che il personal trainer mostra come se fossimo davanti ad uno specchio. Alla fine ci viene sempre dato un punteggio con un soprannome: di solito il mio livello per ora è su “cerino”, “traballante” e così via…

Gli esercizi muscolari sono più fisici tipo torsioni, flessioni, addominali e via dicendo…

Gli esercizi aerobici sono invece più giocosi e sviluppati come Mii: abbiamo l’hula hop, lo step, jogging (che non richiede la board ma il remote in tasca) e jogging in due (se si hanno almeno 2 remotes ovviamente)

Anche gli esercizi d’equilibrio sono rappresentati da giochi con i Mii (e personalmente sono i miei preferiti) : colpi di testa, slalom sugli sci, salto dal trampolino con gli sci e una specie di pedana con delle biglie da far cadere spostando il peso del corpo sulla board.

Continuando a superarsi e accrescendo il proprio salvadanaio sblocchiamo nuovi giochi ed esercizi nelle 4 categorie (ad esempio “il funambolo” nei giochi d’equilibrio).

I giochi e gli esercizi sono di varie difficoltà ed alcuni davvero spassosi se si osserva chi li sta eseguendo: io per esempio sono davvero negato nello step e perdo quasi subito ritmo e passi e vado in confusione. All’inizio poi non è semplice capire che non sempre occorre alzare i piedi o inclinare il busto quanto spostare il baricentro nelle direzioni possibili o spostare il peso su una delle due gambe.

In sostanza un buon metodo per fare esercizio fisico e divertirsi sudando!

Sicuramente vedremo giochi che sfrutteranno appieno questo controller, io sto già aspettando Wii Music… (per suonare la batteria!) ^__^

Concludendo: un’altra meraviglia targata Nintendo!
Attualmente costa 89,90 Euro, tanto per chiarire 🙂

Voto: 10
Ciao, J

Recensione Giochi : Wii Sports


Nintendo durante la preparazione e lo studio della console Wii si è soffermata molto sull’innovazione legata al controllo gestibile tramite il telecomando Wiiremote e al Nunchuck.
Proprio per testare il comportamento dei 2 controlli il team di sviluppo iniziò a creare piccoli giochi che si sono poi evoluti, rimanendo comunque semplici dal punto di vista grafico, nel pacchetto Wii Sports.

Solitamente è usuale trovare in vendita la console e in bundle il gioco (oltre ovviamente ad un wiiremote, le batterie, il nunchuk e tutto ciò che serve per il collegamento al tv).

Il gioco è in italiano con commenti come urla, complimenti ecc in inglese…tipo “Nice shot!” o “Deuce!” .
E dopo questa noiosa premessa (!) ecco la recensione di Wii Sports…

Nel pacchetto sono compresi Tennis, Baseball, Bowling, Golf e Boxe.
Innanzitutto il gioco è ovviamente sviluppato (avendo più Wiiremotes) per più giocatori ma è comunque sfruttabile dal singolo player.
La prima modalità da testare è l’allenamento che è suddiviso per ogni sport in 3 livelli di apprendimento in cui imparare i movimenti base da utilizzare e man mano accrescere velocità, resistenza e precisione.

Per il momento ho un solo Wiiremote quindi non ho ancora verificato l’utilizzo dei giochi con lo split screen (schermo suddiviso) e parlerò , per ovvi motivi, solo del single player mode.

Tennis
L’allenamento prevede il primo step per imparare a colpire di dritto e di rovescio e semplicemente di mandare al di là della rete la pallina. Il secondo training richiede di mandare la palla in una zona precisa dietro l’avversario, il terzo livello di colpire un bersaglio (mobile) su un muro.
Il giocatore corre nelle 4 direzioni possibili da solo ma i movimenti da effettuare con la “racchetta” sono moltissimi e a seconda della forza e del movimento replicano fedelmente gli effetti ottenibili su un campo reale (schiacciate, top spin, smorzate, aces)…
Il match vero e proprio è a sua volta giocabile in 3 modi: game singolo, al meglio dei 3, al meglio dei 5.
Anche se si gioca da soli comunque in campo si scende sempre con due giocatori entrambi controllabili dal singolo giocatore come se si disputasse un doppio.
Giudizio
Il gioco è spassosissimo, anche se la grafica dei personaggi (i famosi Mii in cui ognuno si può auto-realizzare) è minimalista, il divertimento è assicurato, come la sudorazione! Pur muovendosi da soli i giocatori virtuali necessitano di movimenti con la racchetta che dopo cinque minuti iniziano a farsi sentire. E anche per chi guarda il divertimento è assicurato: se vi soffermate a guardare cosa combina chi gioca invece di guardare lo schermo, vi farete delle sane risate!
Ps: Sono riuscito a fare un ace per sbaglio ma non ho ancora capito il meccanismo! 🙂
Voto: 10 (Divertimento, sfruttamento dei comandi, longevità)

Baseball
L’allenamento è solo per battitore anche se nella partita si dovrà pure lanciare. Anche qui 3 livelli dove acquisire manualità con la mazza che si impugna proprio come nella realtà (ed anche la posizione da assumere è perpendicolare rispetto il tv).
Giudizio
Ho giocatò ancora poco in questa disciplina per due motivi: non amo il baseball e probabilmente è più divertente da giocarsi con gli amici… Comunque colpire la palla e riuscire ad ottenere un homerun non è affatto semplice!
Voto: 8 (Sfruttamento dei controlli)

Bowling
Come avrete capito anche qui tre step per imparare i movimenti base (che anche in questo caso diferiscono parecchio dagli altri). Si possono dare effetti come nel gioco reale e più o meno forza, e cone dal vivo, si può far cadere la boccia e addirittura perderla dietro di sè!
Nell’uso del remote si pùò spostare anche la traiettoria di tiro (evidenziata da una riga rossa) longitudinalmente o in diagonale (basta usare i 4 cursori in combinazione col tasto A).
Giudizio
Stesso discorso del baseball per il “gusto” del gioco: ritengo che in più amici il divertimento si moltiplichi, anche se, già da soli, la soddisfazione per un tiro ad effetto con strike è notevole! Il controllo è perfetto sulla palla e rispetto al gioco reale l’unica mancanza è il peso della sfera. Per il resto davvero appassionante! Sfottete pure gli scarsi (se non lo siete voi!) 🙂
Voto: 9 (Effetti precisi, longevità)

Golf
Qui ci si allena sia sul green che sui tiri di avvicinamento. Il campo presenta le varie asperità viste sui golf courses del modo e quindi avremo acqua, sabbia, fairway, rough, green, collinette e alberi. L’allenamento spiega esaustivamente l’uso durante i tiri lunghi, l’effetto, il vento e come tirare nel green. Il gioco è suddiviso per 3 livelli di esperienza più un quarto in cui si possono giocare 9 buche.
Giudizio
Parto dall’unico lato negativo: ogni tanto nel green non si capisce come mai il movimento non sposti la mazza…non succede spesso ma ogni tanto sembra che il movimento sia impercettibile per la barra sensore.
A parte questo il gof della Wii è davvero molto ben fatto ed anche le buche sono realizzate in maniera stupenda. Nel gioco prima del tiro ci viene mostrata la buca a volo d’uccello indicandoci numero e par (il numero di tiri previsto) da realizzare. Da qui in poi si gioca impugnando come una vera mazza, si possono cambiate i tipi di bastone (ferro, legno, wedge, putter ecc) stando attenti a distanze, superficie (sabbia, green, erba alta, asperità dl terreno, alberi e pendenze) e direzione e forza del vento (che incide eccome sul risultato).
Personalmente lo metto sul livello del tennis e l’unica differenza sta nel fatto che qui ci si rilassa e ci si “riposa”…
Voto: 10 (Grafica, effetti realistici, audo bellissimo con il pubblico che reagisce a seconda del tiro)

Boxe
E’ l’unico gioco dei 5 ad utilizzare entrambi i telecomandi poichè occorre “menare” con entrambe le mani. L’allenamento prevede il sacco, la difesa a schivare (il movimento dell’uomo è gestito dalla posizione dei guantoni ed è incredibilmente corrispondente al vero), colpire le mani dell’allenatore.
Il gioco diventa sempre più difficile (aumenta la qualità dell’avversario) con il crescere delle vittorie.
Giudizio
Se il movimento è perfetto non altrettanto si può dire dei pugni. Non so se sia io una “pippa” (probabile) ma non capisco come fare a realizzare dei diretti, dei ganci e degli uppercut esattamente come voglio. Intendo che i pugni ovviamente li tiro ma, sullo schermo, vanno un po’ dove vogliono…
Indubbiamente è il gioco del pacchetto Wii Sports più fisico perchè oltre che sudare per i pugni tirati, si “soffre” anche per il continuo movimento necessario a schivare i colpi dell’avversario (impararete che la guardia alta è importante!).
Personalmente non lo adoro perchè non ho ben capito come boxare, però forse è solo una mia mancanza…
Voto: 6.5 (movimenti del corpo perfetti, tensione agonistica)

TEST FISICO
E’ una delle cose più divertenti del pacchetto gioco.
In sostanza vengono proposte 3 discipline (variabili) delle 5 disponibili in cui si deve testare resistenza, precisione ed equilibrio. Il test è eseguibile da ogni singolo giocatore solo una volta al giorno e cambia ogni volta a seconda del risultato precedente. Quindi possono capire 50 ribattute a tennis, 30 colpi a baseball, tiri a bowling, il golf o massacrare il sacco da boxe.
Viene tenuta traccia dei risultati ottenuti e alla fine di ogni test viene calcolata l’età Wii del giocatore (il massimo ottenibile per un adulto è 20 anni – come perfezione).
Io ho 40 anni e finora i miei test hanno dato questo esito: 66, 45, 33, 41, 28. Come si vede all’inizio quando non si ha dimestichezza si otterrà un risultato alto rispetto alla propria età anagrafica e poi man mano scenderà, anche se, in certi giorni la stanchezza può prevalere (e il tipo di test essere più complicato) e quindi l’età risalire.
Io lo trovo davvero divertente e la sfida è entusismante!!
Tra l’altro veder un tuo amico (non faccio nomi: Ivan ^__^) di 10 anni più giovane che risulta avere 80 anni non può che non far piacere… 🙂 de he hi ho! (lo so, sono una carogna!)
Voto: 10 (Sfida con sè stessi)

In sostanza il mio giudizio finale è molto positivo e ritengo questo titolo quello che per ora mi fa più divertire alla Wii e che, ovviamente, sfrutta al meglio le potenzialità della console. Non vedo l’ora di provarlo contro un altro “umano” :)) (Si possono usare fino a 4 Wiiremote)

Ciao, J

Recensione Giochi : PES 2008 per Wii


Pro Evolution Soccer 2008 per Nintendo Wii 
quello con Buffon in copertina (e Cristiano Ronaldo) 🙂

Premessa: Non ho mai giocato a versioni precedenti pc, xbox o ps di Pes per cui la mia recensione è parziale.

Il gioco ha più modalità: Partita (esibizione), Campionato (italiano intero e altri non tutti completi – tipo la Premier League che non ha dato licenza totale), Champions Road (costruisci una squadra di perfetti sconosciuti e falla diventare fortissima), Coppa, Allenamento. Ci sono tutti i club italiani e le nazionali, più le squadre dei maggiori club.
Qui una lista più precisa: http://it.wikipedia.org/wiki/Pro_Evolution_Soccer_2008 
L’aspetto grafico del gioco è notevole e anche per chi, come me, non ha mai digerito l’uso dei gamepad, l’avvento di un gioco pilotato dai due controlli della Wii (il nunchuk e il wiiremote) è semplicemente fantastico.
Il gioco ricalca quello delle altre piattaforme ma, per quanto riguarda il controllo è davvero innovativo!

Con la combinazione dei due “telecomandi” è praticamente immediato il controllo totale dei calciatori: dribbling, corse, tackles, cross, colpi di testa, pallonetti, corner, punizioni e rigori sono davvero semplici da eseguire e in più il controllo non è legato ad un solo calciatore per volta ma, utilizzando “il mirino” è possibile “muovere” in difesa o in attacco più giocatori creando schemi tipo triangoli, uno-due, passaggi a seguire e pressing.
Il divertimento è assicurato anche se, unica pecca, non si possono modificare le squadre aggiornando i calciatori…almeno per ora non ho trovato come!

Grafica: 7-8 (Del Piero è proprio lui! ^__^)
Apprendimento: 10
Giocabilità: 10
Commento audio: 6 (un po’ ripetitivo, a volte) – Uno dei due commentatori mi sembra Civoli, ma c’è scritto “Meccia”..boh!
Replay: 10 (con lo stick del nunchuk si può muovere la telecamera durante la moviola)
Produttore: Konami
Prezzo: circa 59,00 €
Giocatori: 1-2
Altro: Possibilità di usare squadre con i propri Mii (gli avatar che si possono creare nella console).

Giudizio globale: ai fanatici del calcio + Wii non può assolutamente mancare anche se, forse ai puristi abituati ai “controller standard” può sembrare strano che anche gli scarsi come me riescano finalmente a segnare contro ottime squadre non solo a livello “beginner” ! 🙂
Un must! 

Ciao, J
PS: Non son pagato dalla Nintendo o dalla Konami, sono davvero contendo dei due prodotti! 🙂

 

3d Virtuale con la Nintendo WII


Ebbene si, ho ceduto alla console… Per le mie 40(!) primavere mi sono regalato per la prima volta in vita mia una console: la Nintendo WII.
Dopo averci giocato un po’ (sono soddisfattissimo, è davvero divertente), navigando in rete ho trovato anche qualcuno (Johnny Chung Lee) che usandola “al contrario” (^__^) è riuscito a ricavarne una simulazione 3D pazzesca, da non credere cosa sia riuscito a fare!
Ecco il video da Youtube, take a look!

E questo è il suo sito: Johhny Lee (altri notevoli progetti)

Ciao, J