Recensione Film: Black panther


Titolo: Black panther
Film del 2018
Diretto da Ryan Coogler
Genere: azione, avventura, fantascienza, supereroi
Durata: 134 minuti
Con:

Chadwick Boseman: T’Challa / Pantera Nera
Michael B. Jordan: Erik Killmonger
Lupita Nyong’o: Nakia
Danai Gurira: Okoye
Martin Freeman: Everett Ross
Daniel Kaluuya: W’Kabi
Letitia Wright: Shuri
Winston Duke: M’Baku
Angela Bassett: Ramonda
Forest Whitaker: Zuri
Andy Serkis: Ulysses Klaue

Trama parzialmente tratta da Wikipedia :

Durante l’alba dell’uomo in Africa si schiantò un meteorite composto di vibranio; cinque tribù iniziarono a lottare per possederlo. Un uomo, dopo aver ricevuto una visione dalla Dea Pantera, mangiò l’Erba a Forma di Cuore, una pianta modificata dalle radiazioni del meteorite, che lo rese più forte e veloce. L’uomo riunì quattro delle tribù, nacque così il regno di Wakanda e ne divenne il primo re, mentre l’ultima tribù, quella dei Jabari, si nascose sulle montagne. Il vibranio fece diventare il Wakanda molto più progredito di qualsiasi altra nazione, ma, temendo l’uso che il resto del mondo ne avrebbe fatto, il re decise di nascondere la vera Wakanda agli occhi di tutti.

Oggi, dopo la morte di suo padre, T’Challa, prima di tornare a casa, recupera Nakia, sua informatrice del mondo esterno e suo vecchio amore, affinché possa assistere alla sua incoronazione. Prima della cerimonia il principe viene privato dei poteri della Pantera da un infuso e deve affrontare chiunque voglia il trono in uno scontro con spada e lancia. Si presenta M’Baku, capo della tribù Jabari, il principe lo batte e lo risparmia, poi beve un infuso dell’Erba a Forma di Cuore e riacquista i poteri dopo aver rivisto il padre in un’esperienza extra sensoriale…

Commento:

Questo “Black Panther” mi è piaciuto parecchio, spesso mi succede questo quando sono scettico in partenza. Il cast è costellato di star. Il film pur essendo basato sui personaggi della Marvel sembra più una sorta di film di fantascienza. Le origini della Pantera, del Wakanda e del Vibranio sono extra-terrestri ma tutto ciò che ci gira attorno è estremanmente umano: la tradizione, la spiritualità ed i riti di iniziazione o di sfida per la reggenza del Regno, il razzismo, i diritti dellla popolazione di colore. In tutto questo bell’insieme c’è anche spazio per la Cia, diavolerie iper-tecnologiche e bei combattimenti. Finalmente anche la nemesi non è un megamostro in CGI ma un uomo che rivendica il trono e che non ha scrupoli per ottenerlo. Belle anche le figure di contorno, dalla Generalessa, a Zuri e al simpatico Martin Freeman/Everett Ross. Peccato che il Wakanda non esista davvero! Un film Marvel meno Marvel del solito ma “più” meraviglioso, in fondo.

 

Voto: 7.5 Spezziamo una lancia

TRAILER

Recensione Film: Captain America: Civil War


captain-america-civil-war-posterFilm del 2016
Diretto da Anthony e Joe Russo
Genere: azione, fantascienza
Durata: 147 min.
Con:

Chris Evans: Steve Rogers / Captain America
Robert Downey Jr.: Tony Stark / Iron Man
Scarlett Johansson: Natasha Romanoff / Vedova Nera
Sebastian Stan: Bucky Barnes / Soldato d’Inverno
Anthony Mackie: Sam Wilson / Falcon
Don Cheadle: James Rhodes / War Machine
Jeremy Renner: Clint Barton / Occhio di Falco
Chadwick Boseman: T’Challa / Pantera Nera
Paul Bettany: Visione
Elizabeth Olsen: Wanda Maximoff / Scarlet Witch
Paul Rudd: Scott Lang / Ant-Man
Emily VanCamp: Sharon Carter / Agente 13
Tom Holland: Peter Parker / Spider-Man
Frank Grillo: Brock Rumlow / Crossbones
William Hurt: Thaddeus Ross
Daniel Brühl: Helmut Zemo

Trama parzialmente tratta da Wikipedia : Nel 1991, gli agenti dell’HYDRA in Siberia risvegliano Bucky Barnes dal suo sonno criogenico e lo trasformano nel Soldato d’Inverno, condizionandolo mentalmente in modo che obbedisca a chiunque reciti una specifica combinazione di parole. In seguito Bucky viene inviato a recuperare da un’automobile una valigetta contenente dei campioni di siero del super-soldato, e uccide gli occupanti del veicolo.

Nel presente, approssimativamente un anno dopo la battaglia di Sokovia, Steve Rogers, Natasha Romanoff, Sam Wilson e Wanda Maximoff impediscono a Brock Rumlow di rubare un’arma biologica da un laboratorio a Lagos, Nigeria. Durante lo scontro Rumlow aziona un giubbotto esplosivo, suicidandosi; Wanda limita l’esplosione, uccidendo però diversi volontari del Wakanda, e aumentando la sfiducia della comunità internazionale nei confronti degli Avengers.

Al quartier generale degli Avengers, il segretario di stato Thaddeus Ross informa gli Avengers che le Nazioni Unite hanno stipulato gli Accordi di Sokovia, che stabiliranno un ente governativo internazionale per monitorare i superumani, il cui numero è in rapida crescita, e decidere quando chiedere l’intervento degli Avengers. La squadra è divisa; Tony Stark sostiene la necessità di una supervisione esterna poiché si sente in colpa per aver creato Ultron e la conseguente distruzione di Sokovia, mentre Rogers fatica a fidarsi dei governi e delle istituzioni dopo la caduta dello S.H.I.E.L.D., e ritiene che gli Avengers debbano essere liberi di decidere di propria volontà quando intervenire.

Commento: Ero ben disposto per questo film: Civil War, non so se mi spiego! Gli ingredienti ci sono tutti, come il cast davvero super ma, seppur ben confezionato e divertente, il film mi pare poco coinvolgente e per nulla avvincente. E’ la storia che manca. Le motivazioni del villain di turno sono pretenziose come la lotta intestina agli Avengers. In sostanza un gran bel circo di super-eroi con ingresso di nuovi personaggi (pronti per spin-off e sequel, ritengo) ma niente di più. Un peccato a mio avviso. A latere: ma quanti SpiderMan differenti ci stanno propinando negli ultimi 15 anni?

Voto: 7 Boom Crash Bang!

si puo vedere distrattamente - 6