Recensione Film: Batman v Superman: Dawn of Justice


BatmanvSupermanFilm del 2016
Diretto da Zack Snyder
Genere: azione, fantascienza, drammatico, avventura, supereroi
Durata: 151 minuti (181 director’s cut)
Con:
Ben Affleck: Bruce Wayne / Batman
Henry Cavill: Kal-El / Clark Kent / Superman
Gal Gadot: Diana Prince / Wonder Woman
Amy Adams: Lois Lane
Jesse Eisenberg: Lex Luthor
Diane Lane: Martha Kent
Kevin Costner: Jonathan Kent
Laurence Fishburne: Perry White
Jeremy Irons: Alfred Pennyworth
Holly Hunter: June Finch

Trama parzialmente tratta da Wikipedia : Superman ha spaccato l’opinione pubblica globale, tra chi lo teme e chi addirittura lo adora come un dio. Tra coloro che lo odiano c’è il miliardario Bruce Wayne, il quale da vent’anni combatte i criminali della sua città con l’alter-ego del giustiziere mascherato Batman. Bruce considera l’alieno responsabile dell’ecatombe di cittadini di Metropolis, avvenuta 18 mesi prima, durante lo scontro con il generale Zod. Contemporaneamente Superman, sotto l’identità di Clark Kent, giornalista del Daily Planet, è intenzionato a smascherare Batman, in quanto non ha mai condiviso i suoi metodi da brutale vigilante, nonostante il suo capo, Perry White, gli intimi di lasciar perdere. Anche il nuovo capo della LexCorp, il giovane e mentalmente instabile Lex Luthor, è convinto che l’alieno sia una minaccia per l’umanità. Lex cerca quindi frammenti di kryptonite, una speciale roccia che indebolisce e danneggia i kryptoniani, trovandone il pezzo più grande nell’Oceano Indiano, tra i resti della macchina terraformante di Zod: tutto ciò al fine di uccidere Superman. Lex, tuttavia, viene ostacolato dalla Senatrice June Finch, che vorrebbe processare Superman…

Commento: Parto da ciò che non mi è piaciuto: Doomsday in grafica digitale (sembra il troll delle caverne del “Signore degli anelli” di P.Jackson) e tutta la parte finale del combattimento per sconfiggerlo… Come in “Man of steel” trovo noiosi i combattimenti che durano un’eternità. Altri punti dolenti sono legate alle doppie identità dei protagonisti che sembrano essere ormai di dominio pubblico (Luthor sa chi è Superman, Superman sa chi è Batman…): dove, come, quando, perchè?
Una cosa che trovo poi ridicola quanto irritante: terroristi che mostrano ad un ostaggio un timer con il tempo che gli rimane da vivere…a che pro? Assurdo, fatto solo per lo spettatore.
A parte questo ci sono dei punti davvero interessanti: il sogno/premonizione di Bruce con Superman/Dio Nazista e Batman/Resistenza, l’ingresso di Wonder Woman, la caratterizzazione di Lex Luthor. Io ho visto sia la versione cinematografica che la director’s cut e devo dire che nella seconda si fa un po’ di chiarezza su alcuni punti in cui non era molto semplice capire il perché di determinate scene o situazioni. In generale un bel film che apre al mondo della Justice Legue e a nuovi (si fa per dire) eroi per il cinema come Aquaman, Flash e la stessa Wonder Woman. Divertente, cupo, con qualche buco di sceneggiatura ma nel complesso centra il bersaglio. E grazie ad Alfred finalmente si spiega il cambio di voce tra Wayne e Batman!

Voto: 7.5 Per fortuna le mamme…

Ah però... 6.5 -7.5

Annunci

Marvel e DC Comics: i film previsti per il 2014-2015


Ecco cosa ci aspetta per quest’anno nelle sale cinematografiche:

MARVEL:

2014
26 Marzo : Captain America : The winter soldier
24 Aprile : The Amazing Spider-Man 2 – Il potere di Electro
22 Maggio : X-Men – Giorni di un futuro passato
22 Ottobre : Guardians of the Galaxy

Di “The Amazing Spider-Man” sono previsti anche il 3 (2016) e il 4 (2018)

2015
1 Maggio (uscita U.S.A.) : The Avengers: Age of Ultron
31 Luglio (uscita U.S.A.) : Ant-Man

DC COMICS:

2014
Serie animate:
Justice League: War (Based on The New 52)
Son of Batman
Batman: Assault on Arkham

2015
26 Agosto: Batman versus Superman (titolo ipotetico ancora da decidere)

Buon divertimento!

Ciao, J

Recensione Film: L’ uomo d’acciaio


Recensione Film: L’Uomo d’acciaio
Film del 2013
Diretto da Zack Snyder
Genere: Fantastico
Con:
Henry Cavill: Kal-EI/Clark Kent/Superman
Amy Adams: Lois Lane
Russell Crowe: Jor-El
Kevin Costner: Jonathan Kent
Diane Lane: Martha Kent
Michael Shannon: Generale Zod
Ayelet Zurer: Lara Lor-Van
Laurence Fishburne: Perry White
Trama parzialmente tratta da Wikipedia : Il pianeta Krypton sta per andare incontro alla sua imminente fine a causa del nucleo instabile, dovuto allo spreco di risorse naturali da parte dei kryptoniani. Lo scienziato Jor-El cerca di avvertire l’alto consiglio kryptoniano del pericolo, ma la riunione viene interrotta dal colpo di stato tentato dal Generale Zod, leader militare e fervido patriota di Krypton che è convinto di poter salvare il pianeta dalla rovina grazie ai codici genetici della stirpe kryptoniana. Consci che la popolazione artificiale di Krypton abbia deturpato la civiltà del pianeta, Jor-El e sua moglie Lara Lor-Van infondono i codici nel corpo del loro figlio neonato Kal-El, l’unico bambino kryptoniano nato naturalmente in secoli, e lo spediscono sulla Terra all’interno di una navetta spaziale. Zod arriva poco dopo il lancio e colto dall’ira di aver perso di codici, uccide Jor-El per poi però venir arrestato e imprigionato nella Zona fantasma insieme ai suoi complici. Poco dopo, Krypton esplode.

Commento: Storia riveduta e corretta – per adeguarla ai nostri tempi – delle origini di Superman che ha il proprio aspetto migliore proprio nello script. Di contro il lato debole (almeno per me) è sempre nella fase dei combattimenti e dello scontro con la nemesi del supereoe: troppe esplosioni e distruzioni e viene lasciato poco al lato narrativo più intrigante delle origini (e forse della gioventù) del nostro eroe. Bello il nuovo costume e l’approccio con Lois Lane (che finalmente rende credibile l’identità come Clark Kent al Daily Planet… ora non servono un paio di occhiali per rendere irriconoscibile il supereroe). In sostanza un film godibile fino a ¾ e poi si riduce (purtroppo) a “bang”, “boom” e “swish” fino al termine. (Ok è tratto da un fumetto e può essere una scusante).

Voto: 7 Questo è un lavoro per Superman!

Ah però... 6.5 -7.5

Marvel e DC Comics al cinema con tanti nuovi film!


Ecco una lista (non completa, sorry) di film usciti ed in uscita futura da Marvel e DC Comics : quanti progetti!

MARVEL :

X-Men 1, 2, 3 e “Le origini degli X-Men: Wolverine” (1 Maggio 2009 U.s.a.)
e “Magneto” (2009)

Spiderman
: 1,2,3 e.. 4 (Solo annunciato)

Hulk
: dopo la versione di Ang Lee
in uscita la versione sceneggiata/interpretata da Edward Norton (18 Giugno 2008 Italia)

I Fantastici 4
: 1, 2
e “Silver Surfer” (2009)

Iron-Man
: 1
e il secondo capitolo previsto per Aprile 2010

Ghost Rider
: 1
e sequel annunciato (2009)

Thor
: previsto per il 4 Giugno 2010 U.s.a.

I Vendicatori
: annunciato (Luglio 2011 U.s.a.)

Capitan America
: annunciato (Maggio 2011 U.s.a.)

Nick Fury : annunciato
(2010)

Sub-Mariner : annunciato
(2010) 

X-Men

DC COMICS:

Batman 1,2,3,4, “Batman begins”
e “The Dark Knight” (23 Luglio 2008 Italia)

Superman
: 1,2,3,4, “Superman Returns”
e “Superman: l’Uomo d’acciaio” (2009)

Justice League
: annunciato (2011 U.s.a.)

Wonder Woman
: annunciato (2009 U.s.a.)

Lanterna Verde
: annunciato (2010)

Flash : annunciato
2010

Buona visione! 🙂
Ciao, J
ps: Quanto mi piacerebbe uno “scontro” Vendicatori – Justice League!

Superman diventa Dylan Dog


Non spaventatevi…non è che il caro Kal El alias Clark Kent/Superman diventi di colpo cacciatore di incubi in perenne pericolo con zombies e vampiri invece di avere Lex Luthor e la Kriptonite come solite ossessioni. 🙂

Si parla di una produzione americana riguardante il celebre personaggio di Tiziano Sclavi edito da Bonelli di cui già in passato si parlava per la trasposizione cinematografica mai avvenuta.
All’epoca si era parlato di Rupert Everett come papabile investigatore di Craven Road (infatti l’autore ed il primo disegnatore, Angelo Stano, presero come modello per il personaggio proprio l’attore inglese).

E’ di qualche giorno invece la notizia – che riprendo qui da Sentieri Selvaggi – dell’imminente produzione della pellicola con protagonista il semi-noto Brandon Routh nei panni di Dyd.
E chi è? direte voi…
Beh è l’attore che ha dovuto subire la pressione di sostituire il compianto Christopher Reeve nei panni dell’Uomo di Acciaio in “Superman Returns” e anche nel prossimo episodio della saga kriptoniana.

Vedremo chi sarà allora ad interpretare il simpatico Groucho… Aspettiamo con ansia!

Brandon Routh as Dylan Dog?

Ciao, J

 

Superman Returns


Superman Returns
Superman Returns su Imdb [Inglese]
Sito Ufficiale del film

Da buon fan di super-eroi (soprattutto di Spiderman e dell’Uomo d’Acciaio) aspettavo tanto questo film e proprio per questo il rischio è di essere molto critici proprio perchè MI aspettavo tanto. Il film diretto da Bryan Singer (L’allievo e i primi X-Men) narra del ritorno di Superman da una lunga mancanza sulla terra – 5 anni – alla ricerca delle proprie origini su Kripton. Il mondo nel frattempo è cambiato (in peggio) e il suo amore storico, la giornalista Lois Lane, convive (tra l’altro il marito è impersonato da James Mardsen alias Cyclope degli X-Men) e ha un figlio di nome Jason. Non manca la celebre nemesi di Superman e cioè Lex Luthor ottimamente reso da uno spumeggiante (e solitamente) ambiguo Kevin Spacey.
Dal punto di vista “effetti speciali” stavolta si può dire che “crederemo che un uomo può volare” davvero! Tra l’altro Singer è molto bravo nell’estrapolare dal fumetto alcune immagini famose (vedi l’automobile sollevata dal Nostro sulla cover di Action Comics #1 ripresa qui fedelmente oppure certi “vistosi” riferimenti a “La morte di Superman”).
L’attore protagonista è necessariamente uno sconosciuto a nome Brandon Routh, molto somigliante al compianto Christopher Reeve ma a mio avviso non una parodia bensì un buon collegamento visivo col passato. La storia è un po’ debole e manca qualcosa d’indefinito che la renda speciale (un po’ di profondità ai personaggi in più non stonerebbe affatto) e – senza rivelare nulla – la parte finale è forse tirata troppo per le lunghe.
Un’occasione in parte sprecata, purtroppo. Un film a mio avviso che non emoziona, ecco.
Un discreto 6 anche se manca di pathos e solo perchè adoro i supereoi in calzamaglia! 🙂
Ciao, J